Tipologia di contratti

La Circolare n. 26/E del 1° giugno 2011, al punto 1.2, specifica i contratti di locazione per cui è possibile esercitare l'opzione per il sistema della cedolare secca. Abbiamo ritenuto opportuno predisporre una sintesi per meglio evidenziare a quali contratti di locazione si può applicare la cedolare secca e a quali invece tale sistema non è praticabile.

Tipologia di contratto SI NO NOTE
Contratti di locazione aventi ad oggetto immobili ad uso abitativo locati per finalità abitative e relative pertinenze
Contratti di locazione aventi ad oggetto immobili ad uso abitativo locati per finalità abitative e relative pertinenze di durata inferiore a trenta giorni nell'anno, per i quali non sussiste l'obbligo di registrazione in termine fisso
Contratti di locazione aventi ad oggetto immobili categoria A10 locati per finalità abitative Uffici locati per uso abitativo
Contratti di locazione aventi ad oggetto immobili iscritti in una categoria catastale diversa dalla categoria A e locati ad uso abitativo locati Ad esempio negozio locato per uso abitativo
Contratti di locazione aventi ad oggetto immobili abitativi locati con finalità abitative nell'esercizio di un'attività di impresa o di arti e professioni
Contratti di locazione aventi ad oggetto immobili abitativi conclusi con conduttori che agiscono nell'esercizio di impresa o di lavoro autonomo e concessi per finalità abitative ai collaboratori e dipendenti
Contratti di locazione aventi ad oggetto immobili abitativi conclusi con l'intervento di un'agenzia che operi come mero intermediario tra locatore e conduttore.
Contratti di locazione aventi ad oggetto due immobili abitativi con richiesta dell'opzione per la cedolare secca in relazione ad uno solo di essi
Contratti di locazione aventi ad oggetto un immobile abitativo ed un immobile strumentale solo in relazione alla quota di canone relativa alla locazione dell'immobile abitativo
Contratti di locazione delle pertinenze dell'immobile abitativo, locate con contratto separato e successivo rispetto a quello relativo all'immobile abitativo   occorre fare riferimento al contratto di locazione dell'immobile abitativo e sia evidenziata la sussistenza del vincolo pertinenziale con l'unità abitativa già locata.
Contratti di sublocazione di immobili di durata superiore ai 30 giorni I corrispettivi derivanti da contratti di sublocazione di durata superiori ai 30 giorni rientrano nella categoria dei redditi diversi di cui all'art. 67, comma 1, lettera h del TUIR. Non sono considerati redditi fondiari.
Contratti di sublocazione di immobili di durata non superiore ai 30 giorni I corrispettivi derivanti da contratti di sublocazione di durata non superiore ai 30 giorni rientrano nella categoria dei redditi diversi di cui all'art. 67, comma 1, lettera h del TUIR. Non sono considerati redditi fondiari, ma il sub locatore può esercitare l'opzione per la cedolare secca.Lo stesso discorso vale per il comodatario
Contratti di locazione aventi ad oggetto una o più porzioni di un immobile abitativo (ad esempio con studenti universitari) La locazione delle altre porzioni dell'unità immobiliare sono vincolate all'esercizio dell'opzione alla cedolare secca

"nel caso in cui il locatore opti per l'applicazione della cedolare secca, è sospesa, per un periodo corrispondente alla durata dell'opzione, la facoltà di chiedere l'aggiornamento del canone, anche se prevista nel contratto a qualsiasi titolo, inclusa la variazione accertata dall'ISTAT dell'indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati verificatosi nell'anno precedente".

Vai su




Contratto a canone libero

In Area riservata potete trovare il facsimile di un contratto di locazione per uso abitativo con apposita clausola per la cedolare secca a canone libero della durata di anni 4 rinnovabile per altri 4.Ulteriori informazioni in questa pagina.

Contratti a canone concordato

I contratti di locazione a canone convenzionato o concordato sono previsti dall'articolo 2, comma 3 della Legge n. 431/1998. In questa tipologia di contratti l'aliquota della cedolare secca è agevolata e si applica nella misura del 10%, che in sede di approvazione della Legge di Bilancio 2018 è stata prorogata di altri due anni.In Area riservata potete trovare il facsmile di un contratto di locazione a canone concordato con apposita clausola per la cedolare secca in base alla Convenzione nazionale recepita dal Decreto ministeriale 16 gennaio 2017.A tale proposito si ricorda che per la stipula di un contratto a canone convenzionato a cedolare secca occorre la certificazione del canone da parte di una delle Associazioni di categoria firmatarie dell'accordo locale. Ulteriori informazioni in questa pagina.

Contratti transitori

I contratti transitori consentono alle parti di porre in essere un contratto di locazione di durata inferiore a quella minima prevista per i contratti convenzionati. E' ora possibile stipulare contratti transitori anche di durata inferiore a 30 giorni ma con il massimo di 18 mesi, applicando anche in questo caso la cedolare secca, con l'aliquota del 10% se a canone concordato oppure con l'aliquota del 21% se a canone libero (se l'immobile si trova in un Comune con un numero di abitanti non superiore a diecimila, altrimenti si ricade nel canone concordato). In Area riservata è possibile trovare il facsmile di un contratto transitorio con apposita clausola per la cedolare secca secondo le disposizioni del Decreto 16 gennaio 2017.Ulteriori informazioni in questa pagina.

Autore

Giuseppe PolliGiuseppe Polli è libero professionista dal 1982, dottore commercialista, ed è l'autore e il gestore del sito www.cedolaresecca.net, presente sulla Rete dal 2011. Assiste molti locatori nella scelta tra tassazione ordinaria IRPEF e tassazione a cedolare secca, nella predisposizione di contratti di locazione con l'apposita clausola per la cedolare secca e in tutti gli adempimenti successivi (cessazione anticipata, proroga dei contratti di locazione soggetti a cedolare secca, revoca dell'opzione per la cedolare secca ecc.).

 

whatsapp per contatto cedolare secca WhatsApp 3339031308 (solo per i clienti dello studio)

Come clienti dello studio, potete scaricare diversi facsimile di contratti di locazione per uso abitativo con apposita clausola per la cedolare secca.