cedolaresecca.net

Codici tributo F24

La lista dei codici tributo da indicare nel modello F24 per il pagamento dell'acconto e del saldo della cedolare secca

Alla cedolare secca devono essere applicate tutte le norme previste per le imposte sul reddito in materia di liquidazione, accertamento, riscossione, rimborsi, sanzioni, interessi e contenzioso. L'imposta sostitutiva deve essere versata in modo esclusivo con il modello F24 e il contribuente deve indicare i seguenti codici tributo.

E' possibile compensare l'importo dovuto mediante F24 e di avvalersi dell'istituto del ravvedimento operoso.

L'anno di riferimento deve coincidere con il periodo di imposta cui si riferisce il versamento.

Acconti e saldo Codice tributo Rateizzazione
Acconto prima rata 1840
Vedi un esempio tratto dal sito dell'Agenzia delle Entrate
SI
Acconto seconda rata 1841

Vedi
un esempio tratto dal sito dell'Agenzia delle Entrate
NO

Saldo
1842
Vedi un esempio di compilazione tratto dal sito dell'Agenzia delle Entrate
SI

 matitaA differenza del saldo e del primo acconto, che si possono rateizzare, il versamento del secondo acconto, da pagare entro il mese di novembre, non è rateizzabile, come sopra evidenziato, e il suo pagamento non può essere differito di 30 giorni versando la maggiorazione dello 0,40%.

L'acconto deve essere versato in maniera cumulativa per tutti gli immobili per i quali è stata effetttuata l'opzione per il regime della cedolare secca, sebbene non vi siano disposizioni in merito che vietino di effettuare versamenti distinti.In caso di comproprietà dell'immobile locato, ognuno dei comproprietari deve effettuare il versamento degli acconti in relazione alla propria quota di possesso.

 matita Per i termini per il versamento degli acconti e del saldo della cedolare secca si veda l'apposita scheda.