F.A.Q. cedolare secca

F.A.Q. è l'acronimo di "Frequently Asked Questions" e si riferisce alle domande poste più di frequente al nostro staff.

La serie di Domande in tema di cedolare secca allo scopo di chiarire i dubbi legati alle singole situazioni.

Domande a carattere generale

La risposta è positiva.La Circolare dell’Agenzia dell’ 1/06/2011 n. 26 ha chiarito che .........

La risposta è negativa. L'imposta sostitutiva legata al sistema della cedolare secca sostituisce l'IRPEF, l'imposta di registro sul contratto di locazione dovuta per le annualità contrattuali, l'imposta di bollo sul contratto stesso, l'imposta di registro sulle risoluzioni e sulle proroghe del contratto di locazione, l'imposta di bollo, se dovuta, sulle risoluzioni e sulle proroghe. Essa determina anche il venir meno dell'obbligo di presentare alle competenti autorità la comunicazione anti mafia tranne nel caso il cui il locatario sia cittadino extra comunitario.

La risposta nella sezione F.A.Q. area riservata

La risposta è negativa. L'imposta sostitutiva legata al sistema della cedolare secca sostituisce l'IRPEF, l'imposta di registro sul contratto di locazione dovuta per le annualità contrattuali, l'imposta di bollo sul contratto stesso, l'imposta di registro sulle risoluzioni e sulle proroghe del contratto di locazione, l'imposta di bollo, se dovuta, sulle risoluzioni e sulle proroghe. Essa determina anche il venir meno dell'obbligo di presentare alle competenti autorità la comunicazione anti mafia tranne nel caso il cui il locatario sia cittadino extra comunitario.

La risposta nella sezione F.A.Q. area riservata

La risposta nella sezione F.A.Q. area riservata

La risposta nella sezione F.A.Q. area riservata

La risposta nella sezione F.A.Q. area riservata

La risposta nella sezione F.A.Q. area riservata

La risposta nella sezione F.A.Q. area riservata

Chi intende avvalersi del regime della cedolare secca può esercitare l'opzione in sede di registrazione del contratto compilando il modello RLI cartaceo da presentare al competente ufficio dell'Agenzia delle Entrate. Questo a valere nei confronti del Fisco, nei confronti del conduttore occorre il preventivo invio della raccomandata o l'inserimento nel contratto stesso di apposita clausola.

La risposta nella sezione F.A.Q. area riservata

La risposta nella sezione F.A.Q. area riservata


Canone di locazione

La risposta nella sezione F.A.Q. area riservata

La risposta nella sezione F.A.Q. area riservata


Decesso del locatore

Il decesso del locatore comporta in linea generale la successione o il subentro nella titolarità del contratto di locazione in essere senza soluzione dello stesso, non sussistendo pertanto l'obbligo di stipulare un nuovo contratto di locazione. Su tale argomento si legga il punto 5) della Circolare 20/E del 4 giugno 2012 e si consulti la pagina trasferimento dell'immobile mortis causa.


Raccomandata all'inquilino

La risposta nella sezione F.A.Q. area riservata

La risposta nella sezione F.A.Q. area riservata

La risposta nella sezione F.A.Q. area riservata

La risposta nella sezione F.A.Q. area riservata

La risposta nella sezione F.A.Q. area riservata

La risposta nella sezione F.A.Q. area riservata

Se il contratto di locazione non prevede alcun aggiornamento del canone di locazione, non occorre spedire la raccomandata informativa all'inquilino, sarà quindi sufficiente la comunicazione dell'opzione all'Agenzia delle Entrate con il modello RLI oppure, in caso di contratto di durata inferiore a 30 giorni, con l'opzione direttamente esercitata in dichiarazione dei redditi.


Locazioni brevi

Al solo fine dell'obbligo di registrazione, la durata dei due contratti va sommata ed essendo superiore ai 30 giorni, scatta l'obbligo di registrazione per il secondo contratto.




Le informazioni contenute nel presente sito web vengono pubblicate al solo fine informativo e gratuito, non costituiscono consulenza professionale di alcun tipo e non vincolano in nessun modo l’autore. Esse sono state formulate attenendosi alla normativa vigente al tempo della pubblicazione. Se non ritenete opportuno richiederci una consulenza, si consiglia di verificare se successivamente sono state emanate delle nuove norme o disposizioni ministeriali che ne hanno modificato il contenuto e la relativa applicazione. L’autore infatti non è responsabile per l’uso che può essere fatto delle informazioni contenute nel presente sito web.



Riceviamo diverse telefonate da utenti/locatori che ci chiedono consulenza ed assistenza gratuite. Purtroppo non siamo interessati a questa tipologia di consulenza.

Desideri la mia assistenza professionale per stipulare il contratto?
DOCUMENTI necessari per attivare la pratica.