Cedolare secca sugli affitti

cedolaresecca.net

Home




La cedolare secca in sintesi

Il regime della cedolare secca sugli affitti è stato introdotto dal periodo d'imposta 2011. Costituisce un sistema alternativo e agevolato di tassazione del reddito derivante dagli immobili per finalità locative.Esso consente di assoggettare i redditi fondiari derivanti dalla locazione di immobili ad uso abitativo ad una percentuale di tassazione forfetizzata.

Il sistema della cedolare secca consiste nell'applicare al canone annuo di locazione un'imposta fissa in sostituzione dell'Irpef e delle relative addizionali, nonché dell'imposta di registro e dell'imposta di bollo dovute sul contratto di locazione.


A.Donati ed. Fiscoetasse
Proprio perché la funzione della cedolare è principalmente quella di recuperare nuovo gettito, la possibilità di scegliere la tassazione con aliquota fissa è limitata, per legge, ai soli contratti di locazione stipulati da persone fisiche titolari del diritto di proprietà o del diritto reale di godimento (per esempio usufrutto) sugli immobili ad uso abitativo.In ogni caso non possono aderire al regime le società e gli enti non commerciali.
Soggetti interessati PERSONE FISICHE CON REDDITI IMMOBILIARI ESCLUSE LE PERSONE FISICHE CHE AGISCONO NELL'ESERCIZIO DI UN'ATTIVITA' DI IMPRESA, ARTE O PROFESSIONE. NON POSSONO ADERIRE LE SOCIETA' E GLI ENTI NON COMMERCIALI
TIPOLOGIA DI REDDITO REDDITO FONDIARIO DERIVANTE DALLA LOCAZIONE DI IMMOBILI PER USO ABITATIVO (CATEGORIE CATASTALI INDIVIDUATE DALLE CLASSI DA A/1 A A/11) E RELATIVE PERTINENZE (SOLO SE LOCATE CONGIUNTAMENTE ALL'ABITAZIONE) ESCLUSA LA CATEGORIA A /10 (UFFICI E STUDI PRIVATI)
BASE IMPONIBILE IL CANONE DI LOCAZIONE NELLA MISURA DEL 100% IL REDDITO DERIVANTE DALLA LOCAZIONE IMMOBILIARE AD USO ABITATIVO NON PUO' IN OGNI CASO ESSERE INFERIORE ALLA RENDITA CATASTALE RIVALUTATA DEL 5%
CONTRATTI A CANONE LIBERO: PERCENTUALE DELLA CEDOLARE SECCA • 21% PER I CONTRATTI A CANONE LIBERO Calcolata sul 100% del canone
CONTRATTI DI LOCAZIONE C.D. CONCORDATI EX ARTT. 2 E 8 LEGGE N. 431/1998: PERCENTUALE DELLA CEDOLARE SECCA • Fino al 31-12-2012 19% ,
• a decorrere dal periodo d'imposta 2013 aliquota 15%
Contratti relativi alle abitazioni che si trovano nei Comuni ad alta tensione abitativa di cui all'art. 1 comma 1, lett. a) e b) D.L. 30-12-1988 n. 551 con. con mod. dalla Legge 21-2-1989 n. 61 o nei Comuni ad alta tensione abitativa individuati dal CIPE.
Comuni ad alta tensione abitativa:
Bari, Bologna, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino e Venezia e comuni confinanti nonché degli altri comuni capoluoghi di provincia.


Per i locatori che intendono esercitare per la prima volta l'opzione per la cedolare secca si deve procedere rispettando i seguenti adempimenti. Continua.........

Per leggere l'intero articolo, omino rossoclicca qui.