il sito dedicato alla cedolare secca sugli affitti

Check list

cedolare secca

Checklist cedolare secca

  Note
Chi può aderire Le persone fisiche proprietarie o titolari di un diritto reale di godimento di unità immobiliari abitative

Quali redditi colpisce I redditi derivanti dalle locazioni ad uso abitativo, a canone libero e a canone concordato e relative pertinenze, locate congiuntamente

Come si calcola la base imponibile La base imponibile è costituita dal canone di locazione annuo previsto dal contratto, senza deduzioni

Quali sono le percentuali - 21% per i contratti a canone libero
- 10% per i contratti a canone concordato a decorrere dal periodo d'imposta 2014 e fino al 2017 (15% per il 2013, 19% fino al 2012), ivi inclusi i contratti di tipo transitorio per immobili situati nei Comuni con carenze abitative o in quelli ad alta tensione abitativa.

Come si deve attuare l'opzione

 


- Nei confronti del conduttore tramite lettera raccomandata, informando della scelta per la cedolare secca e per la rinuncia agli aggiornamenti del canone
- Nei confronti dell'Amministrazione finanziaria tramite il modello RLI in vigore dal 2014 ovvero in sede di dichiarazione annuale dei redditi

Durata dell'opzione
L'intero periodo di durata del contratto. Viene riconosciuta la possibilità di revocare l'opzione in ciascun periodo di imposta successivo a quello in cui è stata esercitata.

Imposte cancellate - Irpef e addizionali regionale e comunale;
- imposta di registro e imposta di bollo anche quelle previste per risoluzione e proroga.
Quando si paga la cedolare secca
Acconto del 95% e saldo con le stesse scadenze previste per l'Irpef

Locatore e cedolare secca
- Non paga più le imposte che ordinariamente si devono versare sui contratti di locazione (Irpef e addizionali, imposta di registro e di bollo);
- non può chiedere al conduttore aggiornamenti del canone neppure quelli legati all'inflazione;
- non può usufruire di oneri deducibili dal reddito e detrazioni d'imposta in assenza di altri redditi;
- deve provvedere alla registrazione del contratto (salvo i casi di esonero) e alla dichiarazione dei canoni.

Sanzioni
Inasprimento delle sanzioni sia nell'ipotesi di omessa registrazione del contratto sia nell'ipotesi di omesssa dichiarazione di tutto o parte del canone